A
 come
Aosta

Lait sur vin, c’est venin; vin sur lait c’est souhai

Parte dalle Alpi e valli valdostane il nostro viaggio nel territorio italiano ricetta per ricetta, per il progetto Abbecedario Culinario d’Italia.

Tra le montagne imponenti, in cui le caprette fanno “ciao” alle piccole psicopatiche e allucinate bambine dei verdi pascoli, gli alpinisti folli raggiungono le vette più elevate per scoprire una bottiglia d’acqua purissima, e gli svizzeri vengono continuamente umiliati su chi produce il cioccolato migliore, nascono tante ricette genuine, naturali e semplici.

Semplici…ma a volte con tempi di preparazione degni di Highlander o della intera storia di Beautiful. Infatti il prode Uomo in Bagno tra le tante e intriganti ricette a base di fontina, polenta e compagnia bella, si vede l’attenzione catturata da una zuppa. Perché essere banali e non provare qualcosa di insolito, almeno per i gusti dell’UB? Parte così l’inseguimento alla ricetta della Seupa de Grì,

piatto dai semplici ingredienti ( orzo, carne e verdure). Stavolta mamma Google si dimostra taccagna dando poche indicazioni…ma trovata quella che sembra essere veritiera e affidabile l’UB la studia nei minimi dettagli. E qui che viene colpito dalla preparazione….10-12 ore a fuoco lento? Desistere? Rinunciare? Lasciare a qualcun altro l’ingrato compito? Giammai! D’altronde un supereroe non si tira indietro a nessuna sfida. Riportiamo la ricetta “originale”

Seupa de Grì: dosi per 4 persone

  • orzo perlato gr 300
  • costine di maiale gr 150
  • lardo (o pancetta) gr 50
  • 2 patate, 2 cipolle, 2 coste di sedano, 2 carote, porri, altre verdure di stagione
  • sale e pepe

Precisazioni sui danni dell’UB:

L’UB non disponeva di bilancia (ingredienti dosati “a occhio”) ne di casseruola apposita, ha optato per una comune pentola. Ricordiamo che sino a fine mese il povero supereroe è ancora in terra iberica, quindi si è dovuto arrangiare con i mezzi a disposizione…ma i risultati sono stati graditi al suo stomaco.
Per quanto riguarda i tempi di cottura, dopo circa 7 ore la zuppa è sembrata pronta, anche per via di aver preparato dosi per circa due persone.

Preparazione:

La prima cosa importante è mettere l’orzo in ammollo per diverse ore, possibilmente dalla sera prima.

L’orzo, ammorbidito, andrà bollito per circa un’ora, possibilmente utilizzando la stessa acqua in cui è stato fatto ammorbidire. Successivamente farlo raffreddare, mentre si cominciano a preparare le verdure, tagliando a tocchetti tutte le verdure. L’UB ha utilizzato, oltre alle verdure riportate negli ingredienti, dei piselli, fagioli freschi, e qualche tocchetto di rapa.

Nel recipiente di cottura mettere l’orzo, le costine, la pancetta a tocchetti, le verdure, coprire il tutto con il brodo e cuocere a fuoco lento, per 10-12 ore. Come detto, dopo circa 7 ore la zuppa era pronta per la prova finale. Ed ecco il risultato:

Insomma, come prima ricetta non sono stati fatti troppi danni, e la zuppa è piaciuta al sottoscritto!!!!

E per la serie, una ricetta, un film, questo non poteva che essere Highlander!!
Colonna sonora della ricetta ovviamente….Heidi!!
Alla prossima lettera…hasta luego!