U come Urbino

Quant la boca prènd e ‘l cul rend, acidènti a ‘l medicin e a chi le vend

 

Altra tappa per il giro d’Italia in cucina, ormai a rapidi passi giungiamo alla fine di questa avventura culinaria. Appuntamento odierno in terra marchigiana, e la prima ricetta scelta è quella del baccalà alla… marchigiana (strano vero?). Ringraziamo Antonia per l’ospitalità, e passiamo rapidamente alla descrizione della preparazione del piatto! Si, oggi l’UB va particolarmente di fretta….come al solito!!!

 

Dosi per 6 persone:

  • 600g di baccalà
  • 1 cipolla piccola
  • 2 cipollotti
  • 5 pomodori maturi
  • 10 filetti d’acciuga
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • Olio E.V.O.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Rosmarino
  • Peperoncino secco
  • Sale
  • Pepe

Preparazione:

Mettere a mollo il baccalà per 1 giorno o 2, scolarlo, asciugarlo ed eliminare pelle e lische. Tagliarlo a pezzi. Sbollentare i pomodori in acqua bollente, spellarli e togliere i semi.

Scaldare l’olio in una padella e dorate lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato. Scartarlo dopo qualche minuto e mettere nella padella la cipolla tagliata a julienne, il rosmarino e le acciughe. unire quindi la polpa dei pomodori, i cipollotti tagliati, il peperoncino e il baccalà, bagnarlo col vino, coprire e lasciare cuocere a fuoco lento per circa tre quarti d’ora, aggiungendo se necessario acqua durante la cottura. Salare, pepare, e divorare.

Ecco il risultato!