V come
Vibo Valentia

Na sula nuci ‘nta nu saccu no scrusci

Secondo ed ultimo appuntamento per la tappa calabrese dell’abbecedario culinario. Dopo mille peripezie per la scelta del piatto adatto alle papille gustative dell’UB, la scelta è caduta su un piatto a base di pesce…ovvero il tonno alla calabrese!

Ringraziamo ancora Luca e Sabrina per l’ospitalità, e passiamo al resoconto della ricetta…ci avviciniamo alla fine dell’abbecedario, e l’UB ha quasi tenuto fede ai propositi, partecipando ad ogni tappa…

 

Dosi per 4 persone:

  • 4 fette di tonno alte circa 2 cm
  • 80g di polpa di pomodoro
  • Un bicchiere di aceto
  • 30g di capperi
  • 1dl di vino bianco secco
  • 1 cipolla
  • Trito di prezzemolo, timo e alloro
  • 1dl di acqua
  • 10g di farina bianca
  • Sale
  • Peperoncino
  • Olio E.v.O.

     

Preparazione:

Lavare e asciugare il tonno. Scaldare l’olio in una padella, porre le fette di tonno e farle velocemente dorare da entrambe le parti. Sgocciolarle, spruzzarle di sale e metterle da parte. Affettare la cipolla molto sottile e farla dorare nello stesso olio del tonno; unire mescolando la farina, poi bagnare con acqua e vino mescolati all’aceto, salare, unire il trito di erbe aromatiche e il peperoncino in polvere, la polpa di pomodoro passata al setaccio. Portare dolcemente a ebollizione, poi unire le fette di tonno e proseguire la cottura a fiamma molto bassa per venti minuti circa. Servire il tonno ben caldo e cosparso di capperi tritati.