Archive for febbraio, 2013


Torta allo Yogurt e Cacao

Reportage #14

Torta allo Yogurt e Cacao

 

Yogurt miiiiioooooo…. voglio iooooo… miooooo

 

Ormai il vostro UB si sta specializzando anche in dolci e simili…con i soliti risultati (torte bruciate, forni mandati in corto circuito, pompieri che hanno ormai hanno dato la tessera fedeltà al sottoscritto…). Ma tra i tanti tentativi a volte c’è sempre qualcosa che esce bene. O almeno, in modo decente. O almeno, in modo da non avvelenare chi si avventura ad assaggiare le sue creazioni!

E questo è il caso della torta allo yogurt e cacao, richiesta espressamente dai poveri malcapitati che hanno ospitato l’UB per le vacanze natalizie…ma veniamo alle cose serie, e passiamo al resoconto!

 

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 200 g di zucchero
  • 300 g di farina
  • 250 ml di yogurt bianco
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 80 ml di olio di semi
  • Una bustina di cacao in polvere

 

Preparazione:

In un recipiente lavorare uova e zucchero. Aggiungere poi lo yogurt, l’olio, il cacao, e infine la farina setacciata. Mescolare l’impasto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Versare poi il lievito, mescolare ancora per qualche minuto.

Versare l’impasto in una teglia imburrata, e infornare per circa 30 minuti a 180°.

Ecco il risultato.

DSC01497

Per completare, potete mettere dello zucchero a velo sopra la torta!

Annunci

Holubky

Abbecedario della comunità Europea:  

B di Bryndzové halušk  – Slovacchia

 

Holubky

 

Seconda e ultima ricetta per la tappa slovacca dell’abbecedario…ma l’UB perderà mai l’abitudine di inserire le ricette l’ultimo giorno (e spesso pure oltre)? Domanda retorica….

Ma di certo l’Ub non si tira indietro ad ogni sfida, e ogni tappa sarà puntualmente, seppur in ritardo, pronto a inserire le nuove sfide!

Per questa seconda ricetta slovacca è stato scelto un piatto a base di cavolo…l’UB ha scelto una pietanza nota come Holubky! Ringraziamo ancora Terry per aver ospitato questa tappa, e ovviamente tutte le altre partecipanti!

 

 

Dosi per 10-12 involtini:

  • Un cavolo cappuccio o una verza
  • Due cucchiai di lardo o pancetta
  • Una cipolla
  • 3 Cucchiai di farina
  • 150g di salsa di pomodoro

     

    Per il ripieno:

  • 150g di carne di manzo tritata
  • 150g di carne di maiale tritata
  • ½ tazza di riso
  • Una cipolla piccola
  • Un uovo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Pepe nero
  • Paprika
  • Acqua
  • Un cucchiaio d’olio

 

 

Preparazione:

Per prima cosa far bollire le foglie di cavolo intere per qualche minuto. Scolarle e far raffreddare, dopo aver tagliato la parte inferiore delle foglie, più dura, e averla messa da parte (andrà a far parte del ripieno). Tenere un paio di foglie da parte e tritarle. In una padelle far dorare leggermente una cipolla tritata, aggiungendo successivamente il riso, coprendolo con l’acqua. Portare ad ebollizione e cuocere il riso fino all’esaurimento dell’acqua.

Preparare ora il ripieno: per prima cosa in una padella con un filo d’olio far cuocere il lardo (o la pancetta) tritato con la parte dure delle foglie, anch’esse tritate. In un insalatiere versare tutti gli ingredienti del ripieno, ovvero la carne, l’uovo, il riso cotto in precedenza, l’aglio tritato, il pepe, la paprika, e mescolare. Su ogni foglia di cavolo mettere uno o due cucchiai del ripieno, e arrotolare la foglia, in modo da creare un involtino.

In una pentola far prima dorare l’altra cipolla, poi mettere delicatamente gli involtini, coprendoli con un paio di foglie di cavolo tritate, la salsa di pomodoro, e acqua. Far cuocere a fuoco lento per almeno un’ora.

 

Ed ecco il risultato!

DSC01511 DSC01514

 

Un saluto a tutti dalla splendida terra slovacca, e appuntamento alla prossima…si vola in terra lusitana…zbohom!!!

slovak

Abbecedario della comunità Europea:  

B di Bryndzové halušk  – Slovacchia

Frittelle di Patate
(Zemiakové Placky)

Som z toho jeleň

Ahoj všetci! Siamo giunti alla seconda tappa dell’abbecedario della comunità europea….e come sempre l’UB è sempre l’ultimo a inserire le proprie ricette…ma non per questo non si considera un buon partecipante a questa avventura…o forse no?

Mah, lasciamo perdere, e passiamo alla prima ricetta slovacca….sì, Slovacca, perché siamo alla bb di bryndzové halušky, che potete vedere in tutto il suo splendore culinario nel blog di Terry, che ringraziamo per l’ospitalità.

La ricetta scelta riguarda le famosissime (come no) Zemiakové Placky, che ovviamente tutti sanno che letteralmente significa “frittelle di patate”. Ma passiamo ora al resoconto della ricetta, dopo un’accurata opera di traduzione il vostro UB è riuscito come sempre a carpire ogni singolo ingrediente!

Dosi per 4 persone:

  • 3 Patate
  • Un uovo
  • ½ Cipolla
  • Maggiorana
  • Pepe
  • Due teste d’aglio
  • Un cucchiaio di farina
  • Olio

Preparazione:

Pelare le patate e grattugiarle finemente, pressando poi il composto con un colino ed eliminare l’acqua fuoriuscita dalle patate. Aggiungere alle patate la cipolla, grattugiata anch’essa, e l’aglio tritato. Versare poi l’uovo e il resto degli ingredienti (olio a parte) e mescolare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate scaldare in una padella l’olio, e aggiungere due cucchiai del composto, utilizzando il retro del cucchiaio o un mestolo per appiattire la frittella in modo uniforme. Dopo qualche minuto girarla e cuocere l’altro lato, togliendola dal fuoco e lasciarla raffreddare su un tovagliolo di carta posato sul piatto, in modo da assorbire l’olio in eccesso. Cuocere le frittelle con questo procedimento, fino ad esaurimento della pastella.

Ed ecco come sempre il risultato!

20130202_125414

Restate sintonizzati, a breve su questi teleschermi…pardon, post, il secondo piatto proposto per la tappa slovacca!!!!