Archive for aprile, 2013


Quiche Lorraine

Abbecedario della comunità Europea:  

E di Escargot – Francia

Quiche Lorraine

Faire venir l’eau à la bouche

Ultima ricetta per la tappa francese, ormai l’abbecedario europeo va alla grande verso la prossima…come passa il tempo…ma a proposito di tempo, come noterete l’UB ha sempre qualcosa da proporre l’ultimo giorno disponibile. Sempre all’ultimo momento!!

La terza e ultima ricetta per questa tappa è famosissima, almeno come concezione…chi di noi non ha mai fatto una quiche in vita sua? Io, prima di questa ricetta!!! Ma la lacuna è stata colmata, proponendo la quiche Lorraine.

Dosi per 4-6 persone:

  • 1 rotolo di pasta briseè
  • 3 uova
  • 25cl di panna da cucina
  • 25cl di latte
  • 300g di pancetta affumicata
  • 150g di gruviera grattuggiato
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata

 

Preparazione:

In una tortiera stendere la pasta briseè, sopo averla tolta dal frigo mezz’ora prima, e bucarla coi rebbi di una forchetta per non farla gonfiare durante la cottura. Mettere l’impasto in forno preriscaldato a 250° per far dorare leggermente la pasta, e toglierla subito dopo.

Nel frattempo, in un tegame rosolare la pancetta affumicata, e in una ciotola mescolare l’uovo, la panna, il latte, aggiungendo sale, pepe, noce moscata. Nella tortiera versare prima la pancetta affumicata, poi coprire con la crema ottenuta nella ciotola, e infine il gruviera grattugiato. Infornare il tutto a 200° per una mezz’oretta, fino a che il composto non rimanga liquido. Per una gratinatura più marcata, cuocere sotto il grill per qualche minuto.

Servire e divorare!

ecco il risultato…forse un po’ troppo gratinato, ma buonissimo:

20130420_122321

Un saluto a tutti, e un ringraziamento a Elena per l’ospitalità!

 

Annunci

Ratatouille

Abbecedario della comunità Europea:  

E di Escargot – Francia

Ratatouille

La classe n’est pas de l’eau

Ed eccoci giunti al secondo appuntamento transalpino, con una ricetta famosissima… ammettetelo, più che per la ricetta in sé, per questo:

L’UB si cimenta in questa ricetta mai provata prima, e mai sentita fino a poco tempo fa (eh sì, l’UB non ha mai avuto una gran cultura culinaria prima di cimentarsi ai fornelli e in viaggi). Così, ecco la sua proposta per una ratatouille gustosa e semplice da preparare. Ringraziamo ancora una volta Elena, che ospita questa tappa, ed ecco la ricetta:

 

Dosi per 4 persone:

  • 2 melanzane
  • 2 zucchine
  • 2 peperoni
  • 4 pomodori
  • 2 cipolle medie
  • 2 spicchi d’aglio
  • Timo
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Sale
  • Olio d’oliva

 

Preparazione:

Una precisazione doverosa…alcune ricette trovate in rete consigliano di cucinare singolarmente le verdure e poi unire solo alla fine, altre di cucinare tutto insieme…l’UB, essendo sfaticato, ha optato per la seconda opzione!
Tagliare i peperoni a listelli non troppo lunghi, e il resto delle verdure a tocchetti. I pomodori vanno spellati e privati dei semi. In una pentola far dorare le cipolle nell’olio, e aggiungere le verdure e le spezie. Far cuocere a fuoco medio, eventualmente aggiungendo un po’ d’acqua, per 20-25 minuti. Servire e gustare!

ecco il risultato:

DSC01539 DSC01538

Au revoir! Alla prossima ricetta francese!

Spaghetti ai Ricci di Mare

Reportage #16

 

Spaghetti ai Ricci di Mare

Ogni riccio un capriccio.

Voglia di estate….voglia di mare…voglia di cibo soprattutto!!! Cosa c’è di meglio di un pranzo in un locale in riva al mare, con un sole stupendo e con una leggera brezza marina rilassante? L’atmosfera giusta per poter gustare una specialità tipica della terra natia dell’UB. Stiamo parlando degli spaghetti alla polpa di ricci di mare. Eh sì, da molti visti con disprezzo, i ricci di mare costituiscono una delle maggiori prelibatezze del Mediterraneo. Le uova del riccio costituiscono infatti l’ingrediente principale di uno dei piatti preferiti dall’UB

Il piatto è molto semplice e rapido, per la gioia dell’UB!

Dosi per 4 persone:

  • 400 g di spaghetti
  • 120 g di polpa di ricci di mare
  • Peperoncino
  • Prezzemolo tritato
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • Sale

Preparazione:

Bollire gli spaghetti in acqua salata. Quando la pasta sarà quasi cotta, far rosolare gli spicchi di aglio sbucciati e schiacciati e il peperoncino tritato in una padella con l’olio extravergine di oliva. Quando l’aglio inizierà a dorarsi, rimuoverlo e spegnere il fuoco. Versare quindi nella padella gli spaghetti, la polpa di ricci e cospargere con una abbondante spolverata di prezzemolo tritato.Mescolare qualche istante e servire immediatamente.

Ed eccoli:

20130330_131350[1]

E torna anche il suggerimento musicale per gustarsi questo piatto, un famoso brano di Lionel Ricci….pardon, Richie….

Zuppa di Cipolle

Abbecedario della comunità Europea:  

E di Escargot – Francia

Soupe à l’oignon
(Zuppa di Cipolle)

C’est bonnet blanc et blanc bonnet

Bonsoir! Sì, siamo giunti alla tappa francese per quanto riguarda l’abbecedario culinario europeoe qui la scelta per le proposte da parte dell’UB è stata veramente dura. Dure perché Parigi, Tolosa, Nizza sono state alcune tappe del suo passato (soprattutto culinario)…Tra baguette, croissant, crèpes etc, l’UB ha fatto il pieno sul campo!

Memore dei passati viaggi in terra transalpina in cui il vostro supereroe del gusto ha avuto modo di valutare e gustare le specialità classiche, la prima scelta cade su un piatto semplice, ma che l’UB apprezzò parecchio in un locale nei pressi dei Champs-Élysées. Si tratta della Zuppa di Cipolle (soupe à l’oignon)! Pur essendo uscita squisita (ma sì, prendiamoci qualche merito), il livello della zuppa pappata in terra francese è ancora superiore….ma la prossima volta si raggiungerà!

Ringraziando Elena per l’ospitalità, inseriamo ora la ricetta:

 

Dosi per 4 persone:

  • 4 cipolle
  • 50g di burro
  • 1l di brodo
  • Un cucchiaio di farina
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 100g di formaggio grattugiato
  • Sale
  • Pepe
  • 4-6 fette di pane

 

Preparazione:

Sbucciare e affettare le cipolle, soffriggere nel burro e l’olio in una pentola. Cospargere il composto di farina, mescolare e poi aggiungere il vino bianco. Lasciare sfumare qualche minuto poi aggiungere il brodo. Coprire e far bollire dolcemente per 20-25 minuti.

In 4 scodelle o ciotole, posare le fette di pane tostato e cospargere un po’ di formaggio grattugiato. Versare la zuppa sopra. Cospargere di nuovo con formaggio e cuocere al forno sotto il grill fino a gratinatura della superficie.

 

ed ecco il risultato…bon appétit!

DSC01535 DSC01536

 

Alla prossima ricetta transalpina!

france

 

 

 

 

 

Reportage #15

Muffin con Scaglie di Cioccolato

Dediceted to my sister: remember Oslo? 🙂

Si sa, l’UB si cimenta sempre in sfide che per lui qualche tempo fa sarebbero state improbabili…e questa è una di quelle. Era una grigia e piovosa mattinata in una lontana città europea (Oslo), e l’UB in compagnia di due loschi figuri faceva colazione al solito bar/market a qualche isolato del loroalbergo. Colazione a base di…muffin…e così, uno dei due figuri, la sorella Bath Girl, ormai innamorata anche dei muffin, oltre della città, cominciò a fare pressioni al povero UB affinché al ritorno a casa preparasse i muffin per loro. Detto, fatto…il vostro supereroe del gusto non conosce confini. Diverse volte l’UB preparò i muffin, tutti con ottimi risultati! La ricetta scelta è la segiente

Ingredienti (12-14 muffin):

  • 250g di farina
  • 200 g di zucchero
  • Una bustina di lievito
  • 150 ml di latte intero
  • Una bustina di vanillina
  • 80g di burro
  • 2 uova
  • 120g di scaglie di cioccolato

Preparazione:

In una ciotola (o meglio ancora nel robot da cucina) mescolare le uova e il burro ammorbidito, aggiungendo prima il latte, poi lo zucchero e la vanillina, quindi la  farina, e le gocce di cioccolato, tenendone un po’ da parte per le decorazioni dei muffin. Infine, aggiungere il lievito. Impastare qualche minuto, quindi versare in ogni stampo per muffin, o nel rispettivo pirottino, l’impasto, riempendolo circa a 2/3. Infornare a 180° per 15 minuti circa, decorando con le gocce di cioccolato.

Ecco il risultato. L’UB ha preparato sia la variante con gocce di cioccolato fondente, sia con gocce di cioccolato bianco:

DSC01515

DSC01491

 

Buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii